Seleziona una pagina

Forse neanche ci rendiamo conto che sia così, ma questo desiderio che diventa grido in alcune circostanze è inciso nella nostra carne e nella storia enigmatica del nostro tempo.
Attendiamo qualcosa di buono che riempia la nostra esistenza, attendiamo che si manifesti la verità sulle cose.
“Quid est veritas?” domandava Pilato all’uomo che gli intellettuali e gli uomini di legge di allora volevano che fosse condannato. E Sant’Agostino si diverte ad anagrammare: “Est vir qui adest!”, “E’ l’uomo che ti sta davanti!”
Proprio quel bambino, che nel quadro di Pinturicchio è davanti a Maria che lo adora come ogni madre adora il frutto del suo grembo e davanti a Giuseppe che dorme per la stanchezza, proprio Lui è la verità che ci sta davanti.
Lo possiamo dire con convinzione e con forza, nonostante che la storia del nostro tempo sia attraversata da una strana ritrosia a riconoscere la corrispondenza di questo avvenimento con il bisogno di ogni cuore.
Il senso del nostro agire e del nostro tentativo di costruire un mondo giusto è tutto qui, in un fatto che ancora ha la forza di sostenerne le ragioni .
Buon Natale!